11.04.2013. L'ADIGE

Dati incrociati contro la delinquenza

Accadeva nel film «Minority Report» ma ora può accadere anche Trento. Nella pellicola diretta da Steven Spielberg la polizia di Washington riusciva a prevedere i crimini prima che fossero commessi e ad arrestare i «colpevoli», basandosi sulle premonizioni di individui con poteri di precognizione.

Uno scenario futuristico che ora sembra essere possibile. Nella realtà, ovviamente, ci sono meno effetti speciali, ma è altrettanto interessante. Si chiama «eSecurity» ed è un progetto all’avanguardia coordinato dal gruppo di ricerca di eCrime della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento in partnership con la Questura, il Centro Information Technology della Fondazione Bruno Kessler e il Comune di Trento. [pdf]