01.02.2014. Trentino

Rapine e furti: gennaio nero

L’ultima aggressione è di due sere fa in via Tomaso Gar, pieno centro storico: una donna è stata gettata a terra e derubata di borsetta e cellulare. Meno di una settimana fa un’anziana era stata rapinata in Bolghera, qualche giorno prima due ragazze scippate a poche ore di distanza tra Piazza Duomo e via Dietro le Mura.

Da inizio anno la scia di episodi criminali sembra lunghissima, passata per furti in casa e rapine a mano armata a diverse edicole. Fino al colpo più eclatante, al Mercatone Uno di San Michele: cinque uomini armati di pistole e mazze in azione, bottino oltre 100 mila euro di gioielli. Letti così, in fila, l’ondata preoccupa. Abbiamo chiesto a Serena Bressan, ricercatrice del gruppo eCrime dell’Università di Trento e coordinatrice del progetto eSecurity di aiutarci ad analizzare il fenomeno. [...]