17.10.2013. Trentino

Questionari sui reati, la Portela «latita»

Su 4040 questionari spediti, solo 608 sono stati riconsegnati completi: il 15%. C'è ancora tempo per farlo: sarebbe un peccato non cogliere l'opportunità di fornire informazioni preziose all'amministrazione. Quello che più sorprende allo stato attuale, però, è che la percentuale sia ferma al 13,7% nella circoscrizione Centro storico, proprio quella della Portela, da dove è partita la protesta dei residenti per la presenza di spaccio, prostituzione e microcriminalità.

Tra le percentuali più basse, superiore solo a San Giuseppe (10,5) e Ravina-Romagnano (11,4). Stiamo parlando della prima "Indagine sulla sicurezza oggettiva e soggettiva nel comune di Trento", nell'ambito del progetto europeo eSecurity coordinato dal gruppo di ricerca eCrime della Facoltà di Giurisprudenza, in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler, il Comune e la Questura di Trento. L'indagine, condotta dall'1 al 25 ottobre, è condotta onl ine sul sito www.esecurity.trento.it tramite un questionario ed è rivolta ad un campione di circa 4.000 residenti a Trento. Ha lo scopo di raccogliere informazioni sui reati subiti nell'ultimo anno e negli ultimi sei mesi dai cittadini trentini, nonché sui livelli di disordine urbano e sul senso di sicurezza percepiti. [...]