04.04.2014. Trento Today

Indagine sulla sicurezza a Trento: i primi dati

Sono stati presentati oggi con una conferenza alla Facoltà di Giurisprudenza i primi dati emersi all'interno di un'indagine sulla sicurezza a Trento realizzata nell'ambito del progetto eSecurity in collaborazione con il Comune e la Questura di Trento ed il centro ICT della Fondazione Bruno Kessler. Sono stati restituiti 1.525 dei 4000 questionari distribuiti ad ottobre con un tasso di risposta del 38%.

L’obiettivo di questa prima fase dell'indagine è stato quello di raccogliere informazioni sui reati subiti da ottobre 2012 a settembre 2013 dai cittadini del comune di Trento, nonché sul senso di insicurezza e sui livelli di disordine urbano percepiti nel territorio comunale. I reati oggetto dell’indagine sono stati: furto di oggetti personali (in un anno nè è stato vittima il 7,6% della popolazione), furto in abitazione (2,9%), furto di veicoli (5,5% dei proprietari di auto), furto di oggetti da veicoli (3,7%), borseggio (1,6%), rapina (dato non significativo, sotto all'1%), aggressione verbale e fisica (4,2%), molestia sessuale verbale (4,5%) e fisica (0,5%). Le domande del questionario hanno richiesto all’intervistato di indicare, ove possibile, le zone di Trento dove sia stato vittima di criminalità o abbia percepito la presenza di disordine urbano o si sia sentito insicuro. [...]