23.09.2014. Controcampus

eSecurity Unitn, l’indagine sulla sicurezza a Trento parte il 1 ottobre

I questionari dell’indagine sulla sicurezza, promossa nell’ambito del progetto europeo eSecurity, sono rivolti a circa 4mila cittadini residenti nelle 12 circoscrizioni di Trento. Dal 1 al 31 ottobre la terza rilevazione Dal 1 al 31 ottobre è possibile partecipare al terzo round dell’Indagine sulla sicurezza oggettiva e soggettiva nel comune di Trento”, che è già stata svolta con successo ad ottobre 2013 e aprile 2014. 

La partecipazione all’indagine dei 4mila cittadini, che fanno parte del campione, è importante perché aiuta a fornire alla cittadinanza un quadro completo e veritiero della situazione della criminalità, della percezione dell’insicurezza e del disordine (degrado) urbano della città di Trento nell’ultimo anno.

Obbiettivi di eSecurity
Obiettivo dell’indagine è quello di identificare, attraverso questionari mirati, il “numero oscuro” della criminalità, ovvero l’insieme dei reati non denunciati alle forze di polizia, e comprendere quale sia la percezione del disordine urbano ed il senso di insicurezza dei trentini. Questi dati, se comparati con quelli di polizia, possono permettere di evidenziare eventuali discrepanze esistenti tra la sicurezza oggettiva della città, ovvero la criminalità reale, e la percezione soggettiva della sicurezza da parte delle persone. [...]