26.10.2015. L'Adigetto

Sicurezza urbana «predittiva»: bilancio del Progetto eSecurity

Un sistema informativo georiferito, operativo e facile da gestire per forze di polizia e amministrazioni locali, applicabile in ogni realtà cittadina per migliorare le attività di gestione della sicurezza urbana e della prevenzione della criminalità. eSecurity, il progetto europeo che si è concluso oggi con la presentazione dei risultati alla Facoltà di Giurisprudenza, non è un semplice sistema di integrazione e di rappresentazione avanzata di dati.

Aiuta piuttosto a comprendere, prevedere e valutare alcuni fattori come l’insicurezza dei cittadini, il disordine nella città, con riferimento allo spazio e al tempo e ad anticipare i reati. Modulabile e adattabile alle varie esigenze, permette, ad esempio di individuare le aree della città in cui si concentrano i reati, osservare se vi siano discrepanze tra la sicurezza percepita dai cittadini con la criminalità reale e la presenza di disordine urbano in un luogo. 
Oppure di capire in che modo l’illuminazione urbana possa influenzare i tassi di criminalità di un quartiere o se possano essere previste le future concentrazioni di criminalità nelle diverse circoscrizioni cittadine. [...]