02.04.2016. Corriere del Trentino

Diminuiscono i reati, cresce l'insicurezza

di Erica Ferro -

Nonostante il numero di reati e di vittime sia diminuito, il senso di insicurezza degli abitanti del Comune di Trento, negli ultimi tre anni, è sensibilmente aumentato. E quanto emerge, in sintesi, dall'indagine sulla sicurezza oggettiva e soggettiva nel capoluogo, condotta nell'ambito del progetto europeo eSecurity: se in città il 4,1% dei residenti maggiorenni è stato vittima di almeno un reato fra ottobre 2012 e marzo 2015, ad avere paura è il 37,4. Una discrepanza che si registra anche in alcune circoscrizioni, ad esempio Meano e Sardagna, ritenute più pericolose di quanto non lo siano in realtà.

Ad aumentare la sicurezza in città, tuttavia, secondo i residenti, non contribuiscono le ronde di cittadini volontari o la promozione delle diverse zone sui media con messaggi positivi: occorrono un maggiore pattugliamento da parte delle forze dell'ordine e l'attivazione di un numero verde che consenta di segnalare ogni situazione sospetta. [...]