16.04.2015. eSecurity

eSecurity, primo progetto europeo di sicurezza urbana predittiva, su Panorama

Oggi eSecurity, progetto europeo coordinato da eCrime, e realizzato con Questura di Trento, FBK e Comune di Trento è su Panorama. eSecurity è considerato dalla Polizia di Stato il primo test di polizia predittiva in Italia. La “polizia predittiva” usa i dati di polizia sui crimini passati e sulla loro collocazione spazio-temporale per prevedere i futuri luoghi della criminalità e allocare le risorse in modo ottimale. eSecurity va oltre: fa evolvere la “polizia predittiva” in “sicurezza urbana predittiva”.

Da due anni stiamo lavorando ad un software che raccoglie 1) dati di polizia georiferiti su furti in appartamento, furti di auto, furti su auto, spaccio e altri reati e li fonde con 2) altri dati su vittimizzazione, insicurezza, disordine urbano, provenienti direttamente dai cittadini, e con 3) informazioni dalla Smartcity (es. illuminazione, traffico, clima). Il fine, attraverso algoritmi predittivi, non è solo predire meglio i rischi criminali in città, ma anche capire e confrontare delinquenza, percezione di sicurezza, disordine urbano in tempo reale. Un software che, con un click, fa visualizzare problemi e suggerisce soluzioni a chi gestisce la sicurezza urbana, sia un sindaco o un questore. Conosciamo, prevediamo, preveniamo.

Il software eSecurity è in fase di finalizzazione. Una prima versione verrà presentata a maggio e la versione finale nel mese settembre in una conferenza finale del progetto a Trento.